IT

CULTURA

For your Holidays

Arcevia e il suo territorio

Arcevia Comune delle Marche si espande su un territorio di 126 Kmq diviso in 18 frazioni di cui 9 sono castelli di epoca altomedioevale ricchi di Arte e Storia sapientemente conservata. Il territorio arceviese in Provincia di Ancona prima del 1200 risultava diviso con varie istituzioni tra cui Senigallia Fo...(continua a leggere)

Il Castello di Avacelli

Frazione di Arcevia
Il Castello di Avacelli: Risale al 1200 conserva tutt’ora parte delle mura difensive. All’interno del Castello perfettamente conservato vi è la Chiesa di San Lorenzo la cui struttura risale al Quattrocento. All’interno della Chiesa vi è un Crocifisso di terracotta attribuibile...(continua a leggere)

Il Castello di Castiglioni

Frazione di Arcevia
Il Castello di Castiglioni: Le mura difensive del Castello di Castiglioni di Arcevia nelle Marche risalgono al 1400 come la porta di accesso trasformata in torre campanaria. La Chiesa di Sant’Agata del quattrocento si apre sulla piazza principale del borgo e rappresenta un'altra eccellenza dell...(continua a leggere)

Il Castello di Piticchio

Il Castello di Piticchio: Il Castello di Piticchio risale al Duecento ma le sue fortificazioni al Quattrocento e anch'esso fa parte del territorio del Comune di Arcevia in provincia di Ancona. La cinta muraria è perfettamente conservata e lo rende un luogo molto suggestivo da cui si possono ammirar...(continua a leggere)

Il Castello di Montale

Frazione di Arcevia
Il Castello di Montale: Il Castello di Montale in provincia di Ancona risalente al 1200 conserva perfettamente l’impianto medievale racchiuso all’interno delle mura. La chiesa di San Silvestro del 1200 ha un lato incorporato nelle mura e il campanile ricavato da un’antica torre di guardi...(continua a leggere)

Il Castello di Caudino

Frazione di Arcevia
Il Castello di Caudino: Il Castello di Caudino Frazione di Arcevia viene costruito agli inizi del Trecento conserva perfettamente il suo assetto originario e il suo impianto medievale. Nel XIV secolo fu teatro di un’aspra battaglia tra Guelfi e Ghibellini nelle Marche.  ...(continua a leggere)

Il Castello di Palazzo

Frazione di Arcevia
Il Castello di Palazzo: risale al trecento e la sua cinta muraria e parzialmente conservata. Osservandolo dalle colline della frazione di Arcevia Piticchio si nota la sua particolare conformazione che lo fa assomigliare a un paese di un presepe. La chiesa dei Santi Stefano e Settimio risale al settecento...(continua a leggere)

Il Castello di San Pietro in Musio

Frazione di Arcevia
Il Castello di San Pietro in Musio: Dista circa dieci km da Arcevia la sua costruzione risale al Duecento e le mura fortificate al Quattrocento. La chiesa Parrocchiale fu purtroppo distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale nelle Marche e ricostruita sulla pianta originale. Fuori le mura vi è il sant...(continua a leggere)

Il Castello di Loretello

Frazione di Arcevia
Il Castello di Loretello: Il castello edificato nel territorio di Arcevia risale all’anno mille costruito dai Frati Camaldolesi di Fonte Avellana. La porta di accesso è dotata di un ponte ripido dalla parte opposta all’ingresso vi è un imponente torrione circolare difensivo utilizzat...(continua a leggere)

Il Castello di Nidastore

Frazione di Arcevia
Il Castello di Nidastore: La sua costruzione risale al 1200 e fu proprietà del vescovo di Fossombrone Comune delle Marche fino al 1400. Nella costruzione di molte abitazioni la cinta muraria del Quattrocento è stata usata come base. La Chiesa di San Sebastiano è stata ricostruita nell&...(continua a leggere)

Maestro Bruno d'Arcevia

Arcevia 1946
Bruno d’Arcevia (Bruno Bruni). Tra i maggiori artisti del secondo Novecento italiano ha dato vita con il critico G. Gatt al movimento della Nuova maniera italiana. Della sua vasta produzione artistica ricordiamo nel 1978 il ritratto del Presidente della Repubblica del Venezuela C. A. Perez. e più rece...(continua a leggere)

Visita le Chiese di Arcevia

Collegiata di San Medardo La Chiesa deve il suo nome a una reliquia di San Medardo (Santo Francese) donata alla Comunità di Rocca Contrada (antico nome di Arcevia) dall’Imperatore Carlo Magno. Edificata nel 1200 fu elevata a Collegiata nel 1500 rinnovata nel 1600. Nel XVII secolo la cupola f...(continua a leggere)

Maestro Giuseppe Gigli

Arcevia 1955
Nasce ad Arcevia nelle Marche nel 1955 e per circa 30 anni svolge con impegno entusiasmo e giusti riconoscimenti la professione di restauratore di dipinti. Nel 2004 cessa questa attività per dedicarsi completamente alla sua grande passione di sempre: la pittura la “sua” pittura. Avvalendosi de...(continua a leggere)

Museo Archeologico Statale di Arcevia

Complesso Monumentale di San Francesco
Nel 1996 presso il Complesso monumentale di S. Francesco viene inaugurato il Museo Archeologico Statale grazie all'impegno congiunto della Soprintendenza Archeologica per le Marche e dell'Amministrazione Comunale. Allestito in alcuni locali restaurati e ammodernati nel centro storico di Arcevia offre un...(continua a leggere)
SIAMO SPIACENTI MA AL MOMENTO NON SONO ANCORA STATI INSERITI LUOGHI DI CULTO
IMPERDIBILE
IMPERDIBILE
IMPERDIBILE
Fino al

Offerta Speciale Black Friday nelle Marche

A partire da
54,00
ISCRIVITI ALLA
Newsletter
I NOSTRI PARTNERS
MyReply Form loading loading form
THANK YOU
For the visit
C.so Mazzini, 49 - 60011 (An) - Tel. +39 0731 9473 / +39 3929734953 - Cell. 3471107257 - E-mail: info@visitarcevia.com
P.Iva 02701010429 - Privacy Policy
Credits TITANKA! Spa © 2016